Lo stress ha fatto il suo ritorno di nuovo!

Publié le 1 Novembre 2022
Tornati i bambini a scuola, il ritmo della vita cambia per tutta la famiglia, spesso con il ritorno di vari disturbi che si erano miracolosamente placati durante le vacanze: mal di testa, ruminazioni mentali, nodulo allo stomaco, sonno agitato … Nonostante tutti i buoni propositi, lo stress è tornato!

Come fare per non lasciarsi trasportare e preservare l'equilibrio durante tutto l'anno?

In questo articolo, capirai cos'è lo stress, qual è il suo impatto sul tuo corpo e sulla tua mente e scoprirai come la sofrologia, praticata regolarmente, può alleviarti.

Cos'è lo stress?

Lo stress è, soprattutto, un meccanismo di coping, innescato da diverse cause:

Cosa succede nel nostro corpo?

Tutte queste cause agiscono a livello del nostro sistema nervoso autonomo. Come suggerisce il nome, questo sistema nervoso non è sotto il controllo del nostro pensiero. Ha due lati, con funzioni opposte:

Il sistema nervoso simpatico prepara il nostro corpo a fuggire o attaccare quando affrontiamo una causa di stress che richiede adattamento. Ogni volta che ci troviamo di fronte a una causa di stress, anche piccola come la luce blu di uno schermo, il nostro sistema nervoso simpatico viene stimolato. Questa reazione fa parte del nostro istinto di sopravvivenza e quindi non può essere cortocircuitata dal pensiero, non importa quanto duramente ci proviamo!

Il sistema nervoso parasimpatico, d'altra parte, si attiva quando ci sentiamo al sicuro e permette al rilassamento di stabilizzarsi, di dormire bene, di essere disponibili, con buone capacità di concentrazione e memorizzazione.

Quando affrontiamo un fattore di stress, una piccola ghiandola situata nel nostro cervello limbico, l'amigdala, suona l'allarme: PERICOLO DI AVVERTIMENTO!!! Il sistema nervoso simpatico viene quindi attivato e prepara il nostro corpo a reagire sia fisicamente che mentalmente. Il nostro metabolismo accelera per liberare il massimo di energia per poter fuggire o attaccare.

In caso di stress prolungato o ripetuto e non regolato, i cambiamenti causati dal nostro sistema nervoso simpatico nel nostro corpo portano a determinati disturbi o addirittura malattie, come ad esempio:

  • Disturbi gastrici (vomito, diarrea o rallentamento della digestione …): digestione, che non è essenziale in una situazione di sopravvivenza.
  • Diaframma bloccato (iperventilazione, sensazione di mancanza d'aria…): La respirazione alta e accelerata soddisfa il bisogno di ossigeno per aumentare il livello di energia, necessario per agire. Questo modo di respirare stimola ancora di più il sistema nervoso simpatico.
  • Tensione muscolare: il tono muscolare aumenta perché i muscoli si ingozzano di sangue per poter reagire.
  • Ipervigilanza, sonno disturbato: essere in uno stato di allerta è necessario per non essere sorpresi dal pericolo.
  • Tachicardia: la frequenza cardiaca accelera per aumentare l'apporto di ossigeno al corpo

Siamo quindi biologicamente programmati per agire, sia con l'attacco che con la fuga. Questa azione permette di scaricare tutta l'energia accumulata, per poi lasciare che il nostro sistema nervoso parasimpatico prenda il sopravvento, e facilitare il ritorno alla calma.

Sfortunatamente, sebbene il nostro corpo si stia preparando ad agire, né la fuga né l'attacco fisico sono adattati al nostro stile di vita moderno. Quando viviamo una situazione stressante come dover restituire un lavoro in una certa data, riusciamo a restituirlo in tempo e siamo soddisfatti della sua qualità, ci sentiamo sollevati. Ma non abbiamo agito come siamo biologicamente destinati a fare (attacco o fuga). La sera, a casa scoppia una discussione: prendiamo una dose di stress. Il giorno dopo, il suono del martello pneumatico in strada martella i nostri timpani tutto il giorno … A poco a poco, lo stress si accumula senza essere regolato, le tensioni si accumulano, fino a quando non ci troviamo come un animale cacciato indifeso: diventiamo tetano e diventiamo sempre più sensibili a tutti i fattori di stress che si presentano. Questa è chiamata fase di resistenza.

Se questa fase di resistenza dura troppo a lungo, il nostro corpo è esausto e entriamo nella fase di esaurimento: depressione, burn-out…

Come uscire dalla fase di resistenza ed evitare l'esaurimento?

Lo stress è quindi una reazione naturale e fisiologica che avviene principalmente nel corpo.

Come l'animale che attacca o fugge, dobbiamo trovare un modo per scaricare l'energia accumulata. Dalla mia pratica di sofrologo, propongo qui tre semplici esercizi, da fare quotidianamente per rilasciare la pressione:

  1. Il grido del gatto: su "kssssss" soffia tutta l'aria contenuta nei polmoni, come per svuotarli completamente. Inspirare attraverso la bocca quando diventa assolutamente essenziale.
  2. Conteggio: inspirare, espirare e contare a catena il più a lungo possibile per svuotare completamente l'aria che rimane ancora nei polmoni.
  3. La tensione di tutto il corpo: inspirare profondamente, bloccare il respiro contraendo tutti i muscoli del corpo; Tenere circa 5 secondi e quindi rilasciare sia la respirazione che tutta la tensione muscolare.

Pratica almeno 3 volte di seguito l'esercizio a tua scelta quindi osserva e goditi le sensazioni di rilassamento che si assestano …

Il esercizio è tratto da una pratica molto più ricca e inevitabile della sofrologia, lo spostamento sofro del negativo. Puoi trovare una panoramica qui, sulla mia pagina dedicata allo stress da esame.

Stress da esame: in che modo muovere le spalle mi ha aiutato a superare il diploma di maturità?

Da adolescente, ero uno studente sobrio, un po' timido e, soprattutto, mi mancava la fiducia in me stesso. Ciò ha provocato la famosa ansia della pagina bianca. Anche se ho trascorso ore a lavorare, conoscendo le diverse materie insegnate e apparentemente essendo...

Superare la paura degli esami

Hai mai avuto paura di essere valutato? Hai mai sentito un nodo allo stomaco,
Gola annodata, gambe tagliate o mani sudate? Sei mai rimasto senza parole di fronte a un professore che sembrava un po 'duro o si sentiva oppresso?

Studenti: come ritrovare la motivazione?

"Flemma!!! Non la motivazione'... Non voglio alzarmi dal divano oggi...Ti senti stanco, ti trascini, eppure hai un sacco di cose da fare!?! Studiare, soprattutto ai fini di sostenere un esame, richiede un investimento personale significativo. Se manca la...

IL SOPHRO, QUAL È IL PUNTO?

Spesso impegnato a rifare il passato, per lo più anticipando il futuro, durante il riempimento (o cercando di riempire!) diversi compiti che la vita di tutti i giorni ci richiede… Questo ti dice qualcosa?

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mes derniers articles

Studenti: come ritrovare la motivazione?

Studenti: come ritrovare la motivazione?

"Flemma!!! Non la motivazione'... Non voglio alzarmi dal divano oggi...Ti senti stanco, ti trascini, eppure hai un sacco di cose da fare!?! Studiare, soprattutto ai fini di sostenere un esame, richiede un investimento personale significativo. Se manca la...

Superare la paura degli esami

Superare la paura degli esami

Hai mai avuto paura di essere valutato? Hai mai sentito un nodo allo stomaco, la gola annodata, le gambe tagliate o le mani sudate? Sei mai rimasto senza parole di fronte a un professore che sembrava un po 'duro o si sentiva oppresso? Hai mai perso i tuoi mezzi di...

Share This